DevCon 2007: A Real World Experience

Non c’è cosa più entusiasmante che progettare una conferenza: è un compito complesso che deve fare i conti con diversi fattori; da un lato c’è la voglia di fare tutte sessioni di livello 500, dall’altro occorre mediare la nostra voglia di tecnicismi con la realtà quotidiana.

Da sempre non scendiamo a compromessi: preferiamo qualche rinuncia (in termini di sponsor o di sfruttamento delle mode del momento) piuttosto che dover inserire nell’agenda delle sessioni che "sporcherebbero" la filosofia dell’evento. Contemporaneamente, cerchiamo di fornire know-how evitando eventuali scorciatoie che possano mettere fuori strada: per spiegare questo concetto ricorriamo a un esempio.

Nel 2000, a una conferenza, uno di noi ha presentato SOAP come formato indipendente dal trasporto e dagli automatismi: a distanza di sette anni, troviamo molte realtà in cui SOAP è invece identificato come Web Service e Add Web Reference. Questo esempio, magari banale, serve a evidenziare che spesso si lega una tecnologia a un prodotto che ne facilita (o in questo caso ne complica :-)) l’utilizzo. In DevCon, così come in tutte le nostre attività e nei nostri progetti software, cerchiamo di sfruttare (e spiegare) la tecnologia più che lo strumento.

Dunque, qual è la filosofia di DevCon 2007?
La risposta è complessa e articolata. Lavoriamo con le varie beta e CTP di .NET 3.0 da oltre 2 anni in progetti reali e il primo obiettivo è trasferire questa esperienza a tutti i partecipanti. Gran parte della conferenza verterà su .NET 3.0. Per la prima volta una nuova versione del Framework non si porta dietro una nuova versione di Visual Studio. Questo consente (e in un certo senso obbliga) l’apprendimento delle nuove tecnologie senza usufruire di strumenti di aiuto quali i Wizard: per noi è un vantaggio, con .NET 3.0 non ci sono le possibili “distrazioni” che abbiamo descritto prima.

.NET 2.0, che è ancora la versione dei compilatori e delle librerie core, occuperà alcuni slot in cui andremo nel massimo dettaglio possibile sviscerando le sue peculiarità. Non mancheranno alcune sessioni su tecnologie future: in questo caso il livello sarà introduttivo, sempre secondo il nostro stile: .NET 3.5, LINQ e altre novità troveranno lo spazio necessario senza toglierne agli argomenti principale.

Nella conferenza tratteremo anche SQL 2005 per l’analisi efficiente dei dati (senza parlare di OLAP): abbiamo dedicato un track pomeridiano del terzo giorno a questo delicato argomento: troppo spesso le interrogazioni sui dati influiscono sulle performance dell’applicazione OLTP.
Alcune sessioni sul mondo Mobile completano lo scenario della conferenza: questo ambiente è sempre più integrato in progetti complessi e non più un mondo a sé, unito al mondo desktop/server solo dalla piattaforma di sviluppo comune.

Questa, in sintesi, la filosofia di DevCon: sessioni alla DevLeap sempre e comunque senza compromessi.

DevLeap

 

Ultime novità

Non è stato possibile leggere il feed devcon2007

Leggi tutti gli articoli

 

Iscriviti subito

 

Sponsor